sabato 21 gennaio 2017

Murzitti : dolcetti abruzzesi

Buonasera amici e amiche care,
non ho dimenticato di avere un blog di cucina (e non solo)...ma il tempo è stato davvero tiranno!!
Dunque, a Natale sono andata a trovare i miei cari a Borgorose,(clicca sul nome per saperne di più!), un piccolo paesino della provincia di Rieti, ma ai confini con l'Abruzzo, nella zona del Cicolano, per i più esperti in geografia!!
Ho mangiato bene e in particolare i dolcetti che vi propongo: " i murzitti",




nome che credo derivi da "morsetto", tanto sono piccoli e buoni, da mangiarsi in un sol boccone!!Sono fatti con una classica sfoglia per all'uovo, tirata e riempita con miele, noci e volendo anche mandorle, tritate grossolanamente, uvette ammollate nell'acqua e poco cacao amaro.
Tornata a casa, qui in Puglia,
ho voluto cimentarmi e provare...
Ecco la ricetta.




Premessa
  • non metterò le dosi perchè sarebbe impossibile, ma considerate una sfoglia con 2 uova per circa 10-12 pezzi;
  • per i più golosi, potrete aggiungere qualche cucchiaio di zucchero al composto di noci tritate;
  • molti utilizzano anche il mosto cotto, in alternativa andrà bene del vermut, per bagnare la sfoglia.
Procedimento
Stendere la sfoglia sottile ma non troppo , bagnarla con il liquore e 
cospargete con abbondante miele.
Riempirla di noci e mandorle tritate e di uvette,
spolverizzate con poco cacao amaro.
Arrotolate la sfoglia come fosse uno strudel...tagliate a losanghe non molto grandi.
Disponeteli su una placca ricoperta di carta da forno (sennò il miele in cottura brucia e cristallizza).
Infornate, preriscaldandolo, a 160-180 gradi fin quando non saranno dorati.
Non fateli stare troppo per non indurirli.
Una volta sfornati coprite con un canovaccio umido e fateli raffreddare..
Più passano i giorni e più saranno buoni, ma non arriveranno.
Alla prossima.

4 commenti:

  1. Visti gli ingredienti devono essere davvero molto buoni. E poi così belli grossi sono anche una gran soddisfazione quando te li trovi tra le mani.

    RispondiElimina
  2. Estimado, creo que sos argentino, cierto? Mis padres son de Borgorose(ex Borgocollefegato).Era tradición de mi madre hacer los murciti . Traté de seguir con la costumbre y los continúe haciendo sin conocer la receta original pero salían parecidos. Muy similar a los tuyos.Yo hago un rollo y después los cortó. Veré de mandarte fotos. Qué pases un muy Feliz Navidad. Tito

    RispondiElimina
  3. Gentile signor Orsini grazie per il suo commento. Magari chiedo a mia mamma se ricorda la sua famiglia. Auguri di Buon Anno

    RispondiElimina