lunedì 5 maggio 2014

Cannoli siciliani

Amici miei, oggi  ho voluto esagerare, mettendomi alla prova con un classico della pasticceria: i cannoli siciliani. 
Non li preparo da tempo immemorabile e l'occasione mi si è presentata quando ho saputo che, questo pomeriggio, verranno alcune amiche per un caffè e così la voglia di stupirle con questi dolcetti, rigorosamente fatti da me, ha fatto capolino! Credetemi, sono semplici da
fare ( solo un pò di pazienza!), ottimi da gustare e nemmeno così calorici, tenendo conto che i nutrizionisti ammettono la frittura (per tenere in esercizio il ns fegato) una volta alla settimana!!
Ebbene, armiamoci e...partiamo!
Ingredienti per circa 20/25 cannoli (io, per realizzarne la metà, ho dimezzato le dosi, ovvio!!)
  • 250 g di farina 00 (iniziate con 200)
  • 1 uovo intero medio
  • 1 albume (per spennellare le estremità dei cannoli) 
  • 20 g di burro morbido
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • un pizzico di cannella in polvere (se piace)
  • 65 g di vino rosso (di buona qualità) o marsala
  • limone grattugiato (facoltativo)
  • olio di semi di arachide per friggere le cialde
  • tubi di acciaio da pasticceria
Per il ripieno
  • 400 g di ricotta (quella che  preferite)
  • 3 o 4 cucchiai di zucchero al velo (secondo i vs gusti potete aumentare)
  • frutta candita (se piace)
  • gocce di cioccolato 
Procedimento
Per i cannoli: versate la farina a fontana sulla spianatoia e unite pian piano tutti gli ingredienti, in ultimo il burro morbido. Impastate fino ad ottenere un panetto morbido e liscio e lasciatelo riposare in frigorifero (coperto) per un'ora. Nel frattempo preparate il ripieno: amalgamate, in una ciotola, la ricotta con lo zucchero e la frutta candita e mettete a riposo in frigo. Dopo un 'ora riprendete il panetto, stendetelo col matterello in un' unica sfoglia sottile (se siete brave!!) e tagliatelo in cerchi con un coppapasta (o bicchiere). Se siete, invece, "imbranate" come me, fate tante "sfogliette" che taglierete rotonde con il coppapasta!!
La sfoglia delle "imbranate"
Disponete, così, i dischi di sfoglia ottenuti intorno agli appositi tubi (cannelli) avendo l'accortezza, prima di friggerli, di spennellare le estremità del cannolo con albume d'uovo, per non farli aprire durante la cottura (è un passaggio importante!).

Friggeteli nell'olio caldo, scolateli, asciugateli con carta assorbente, fate raffreddare un pò e sfilateli dal tubo. A questo punto i cannoli son pronti per essere farciti con la ricotta, aiutandovi con un cucchiaino o con una sacca da pasticciere. Infine, spolverizzateli con zucchero a velo.
Una goduria per il palato.
Il mio consiglio: poichè, una volta farciti, tendono ad ammorbidirsi facilmente, perdendo la loro friabilità, non riempiteli  subito tutti. Conservate le cialde vuote  e riempitele al momento di servire i cannoli. Anche se dubito che ne restino da...farcire!!


16 commenti:

  1. Troppo forte la "sfoglia delle imbranate"! Che simpaticona sei... e che bontà saranno stati i cannoli!
    Ciao. Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti! Ciao mia cara

      Elimina
  2. Belli belli!
    Un abbraccio,
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Clà, belli e buoooniii! Un abbraccio a te

      Elimina
  3. Oggi esagerò anche io proponendoti una sbriciolata ricotta e cioccolato!! Per la base
    300 gr di farina
    100gr di zucchero
    100gr di burro
    un pizzico di sale
    una bustina di vanillina
    una bustina di lievito
    un uovo


    Per la farcia
    500gr di ricotta
    150gr di zucchero
    100gr di cioccolato fondente
    Mezza fiala di rum ( lo aggiungo io perché secondo me si sposa molto bene con la ricotta)
    Zucchero a velo


    Mescolare la farina con lo zucchero, burro, sale, vanellina,lievito e uovo e impastare in modo da formare delle briciole.
    Preparare la farcia con la ricotta
    Foderare una tortiera con la carta da forno e mettere tre quarti di pasta sbriciolata
    Ricoprire con la crema di ricotta e completare con le briciole rimaste
    Cuocere per30 min a 180 gradi
    Cospargere con lo zucchero a velo
    Per chi ama i dolci con la ricotta è una prelibatezza da provare assolutamente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da provare anche quella con la farcia con la crema pasticcera!! Gnam gnam....mettiti alla opera e fammi sapere!! Un bacio

      Elimina
    2. Cara cuginetta Enza, a quelli con crema pasticcera avevo già pensato. La sbrisolona me la "studio" bene e poi mi cimenterò nell'impresa!! Grazie di cuore per ricetta.
      Baci

      Elimina
    3. Ops...e il cioccolato quando lo metto? E sciolto o a pezzi'?Baci

      Elimina
    4. Il cioccolato a pezzi nella ricotta, ma volendo anche la nutella!!

      Elimina
    5. Cmq io intendevo la sbrisolona con la crema e se poi la vuoi più croccante evita il lievito.Io lo metto!!

      Elimina
    6. Ah ok. Opteró per crema allora.
      La ricotta piace meno.
      Per lievito seguiró te!!!
      Bacioni

      Elimina
  4. I cannoli fatti in casa...che spettacolo! Adoro la ricotta anche se ammetto che quando si tratta di friggere ma la svigno ;P Buona la ricetta della sbriciolata alla ricotta e cioccolato. Che fame mi avete messo!

    RispondiElimina
  5. Sulla frittura hai ragione ma i cannoli meritano il sacrificio!! Io li faccio una volta all'anno!!
    Alla prossima ricetta mia cara

    RispondiElimina
  6. Fantastico tutto!!!!! cannoli, taralli con albumi , (bianchetti) heeei !!!!! sapete chi e la pasticciera ? la mia cognatina...ww Marta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uau quanti complimenti! Comunque i cannoli e i taralli li hai assaggiati, ma sui bianchetti non esagererei.
      Brutti non sono, ma sto aspettando che li faccia l'amica Claudia per sapere la sua opinione!!
      Baciiiii

      Elimina
  7. Cannuoli gnam. gnam .da rifare !!!che bontà brava la simpaticona della mia cognatina...Susi.

    RispondiElimina